Il genere umano nell’epoca della sua riproducibilità tecnica

Apertura dei giochi olimpici 2012, Londra. Una bella cerimonia carica di significati, non c’è che dire, ma mi ha molto incuriosito l’atteggiamento degli atleti che sfilavano ognuno dietro la propria bandiera, probabilmente nell’evento più importante della loro vita. Ecco, erano afflitti da un’ossessione dell’immagine e, piuttosto che sfilare recitando il proprio ruolo, riprendevano col telefonino o col tablet la platea che li applaudiva, anch’essa affollata di telefonini e tablet che riprendevano loro stessi: un cortocircuito della riproducibilità tecnica che dovrebbe farci pensare. Ma noi umani del terzo millennio stiamo vivendo le nostre vite o stiamo dirigendo il film della nostra vita? Siamo reali o siamo virtuali?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.