“Elda, vite di magnifici perdenti”

#progettoelda

Elda, vite di magnifici perdenti” è un romanzo che ho iniziato a scrivere nei primi anni duemila e che ha avuto vari editing nell’arco di una decina d’anni. Si snoda attraverso il racconto della protagonista Elda che nel 2004, sulla soglia deli ottant’anni, rivede la sua vita in una giornata particolare. Attraverso i suoi ricordi, il romanzo immagina un gruppo di personaggi che si muovono in settant’anni di storia siciliana, dal dopoguerra alla fine del millennio: un’aristocrazia del pensiero opposta alla pavida aristocrazia del latifondo, che si è formata nell’angusto panorama fascista ed è diventata adulta durante il conflitto mondiale. Piccoli eroi invisibili che hanno combattuto con le armi della parola e delle idee in un dialogo via via più disincantato con il Partito Comunista, costituendo quella sinistra che non accetta compromessi, vigila, lotta, perde, si rimette continuamente in discussione; nonostante i morti, le stragi, le minacce e l’isolamento.

Dopo i primi rifiuti il romanzo era rimasto nel cassetto, e nel frattempo scrivevo altri due romanzi trovando un editore per uno di essi. Stavo quasi per progammare l’uscita di questo libro quando è scoppiata la pandemia da Covid 19 e, come tutti sappiamo, il mondo si è chiuso in casa: fra gli altri si è fermato il mondo dello spettacolo come quello dell’editoria. Ma se per il primo c’è stata un’evidente ragione, ciò che bloccava la pubblicazione di nuovi libri erano le presentazioni in affollate librerie. Non c’era un altro modo? Ad esempio il web?

Confortata dalla gran voglia di lettura che emergeva nei post dei social network (cosa si fa chiusi in casa se non leggere e guardare la TV?) decisi di lanciare un esperimento chiamato #progettoelda

Consisteva nel promuovere il mio primo romanzo “Elda, vite di magnifici perdenti” attraverso tutte le forme di comunicazione via web a cui avevo accesso, corredandolo di suggestioni visive e uditive.

Decisi di disegnare un illustrazione ad acquerello per ogni capitolo (in tutto 55, più l’albero genealogico dei personaggi) e di avviare su questo blog la pubblicazione dei capitoli illustrati, il martedì e il sabato di ogni settimana dal 9 maggio al 7 novembre 2020, un lavoro colossale che mia ha tenuto distratta nei primi mesi della pandemia.

Le illustrazioni, così come i loro disegni preparatori, sono anche visibili dal mio account Instagram, o attraverso l’hashtag #progettoelda

Alcuni capitoli sono stati letti dagli allievi del Laboratorio Teatrale diretto da Maurizio Spicuzza e possono essere acoltati nella pagina audiolibro #progettoelda

Parallelamente su tutte le piattaforme on line lanciavo la pubblicazione del romanzo, sia in versione cartacea che in versione e-book

L’operazione ha avuto un buon successo, perché durante i sei mesi della pubblicazione ho riscontrato molte vendite ma anche un numero impressionante di visualizzazioni per ognuno dei capitoli fin lì pubblicati. I lettori hanno letto, apprezzato e lasciato i loro commenti nella mia pagina facebook, così come nel mio profilo privato. Molti lettori si sono talmente affezionati al romanzo e ai suoi personaggi da decidere di acquistare la versione illustrata dopo averlo comprato in formato e-book, o aver letto i capitoli online, giusto per poterlo avere tra le mani e soffermarsi sulle illustrazioni. Fra qualche mese sarà possibile anche acquistare online le riproduzioni ad alta definizione delle illustrazioni ad acquerello, in edizione limitata.

Devo dire che sono molto soddisfatta, perché il mio desiderio era che il romanzo fosse letto, amato e diffuso col passaparola, e mi rende felice che coloro che non vogliono affrontare la spesa lo leggano gratis. Cosa che potete continuare a fare, capitolo per capitolo, in questo blog.

Buona lettura,

Maria Adele Cipolla,

autrice del romanzo

Riassunto del romanzo

Incipit del romanzo


Comments

3 comments on ““Elda, vite di magnifici perdenti””
  1. grazie dei complimenti, sono felice che tu sia arrivata fino alla fine e che Elda ti sia piaciuto, il tuo giudizio mi onora davvero, anche tu sei per me una persona speciale.

  2. Rosaria Ferrigno ha detto:

    Complimenti, ho finalmente letto il tuo romanzo ed è stato come riascoltare i racconti degli adulti della mia famiglia di quando ero bambina.Certo i miei non militavano in alcun partito anche se alcuni avevano idee politiche ugnali ai personaggi del romanzo, ma comunque ho ritrovato pezzi di vita simili a quelli che mio padre mi ha raccontato specialmente negli ultimi periodi della sua vita .Tutto ciò mi ha emozionato tantissimo! Un forte abbraccio! Rimani sempre per me una persona speciale.

  3. nome Elda
    sesso femminile
    origine germanica
    deriva da Hilda
    significato Battaglia
    diffusione bassa
    onomastico esistono più giorni di onomastico:
    4 febbraio
    18 agosto

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.