#progettoelda

In tempo di crisi ci si aiuta come si può, e in questi mesi il mondo ha scoperto la vita di relazione on-line, quindi ho deciso di rilanciare il mio romanzo Elda, corredandolo di suggestioni visive e uditive. Il romanzo sarà pubblicato gratuitamente in questo blog a puntate (un capitolo alla volta in forma di post) e promosso su vari social networks con l’hashtag #progettoelda. Sarà anche disponibile alla vendita on-line, nei formati cartaceo, e-book e audible. Ogni capitolo avrà una mia illustrazione ad acquerello e alcuni saranno letti dagli allievi del Laboratorio Teatrale diretto da Maurizio Spicuzza.

Siamo infatti nel Maggio 2020, in un periodo molto difficile determinato dalla pandemia globale. Si sta a casa, si guarda la TV, si cucina, ci si mantiene in forma, e si legge. Però il mondo dell’editoria sembra essersi fermato nel timore di non poter promuovere le nuove uscite. In effetti per molto tempo sarà impossibile riunire decine di persone in una libreria per il lancio di un libro, peggio ancora programmare fiere e premiazioni. A me sembra assurdo scoraggiare il desiderio della lettura e rimandarlo ad un tempo in cui i lettori vorranno riprendere una vita dinamica e di relazione.

Elda è un romanzo che mi ha impegnata per molti anni con varie rivisitazioni, ho iniziato a scriverlo dopo un’ennesima sconfitta elettorale della sinistra in Sicilia, quando riflettevo sullo ‘status romantico’ della nostra condizione di ‘perdenti’. Mi ero resa conto che alcune storie andavano raccontate per una questione di dignità, così mi sono immersa nello studio della storia: la guerra, lo sbarco degli americani, la borsa nera, la mafia, la lotta per la conquista delle terre, anche attingendo al bagaglio di esperienze familiari.

Elda, vita di magnifici perdenti è la storia di una donna di ottant’anni che rivede tutta la sua vita in un giorno particolare (con un ritmo che potrebbe ricordare quello di Mrs. Dalloway), raccontando al contempo quasi un secolo di vita siciliana. E’ anche la storia di un gruppo di persone che hanno combattuto le battaglie più significanti per il riscatto della Sicilia, dal dopoguerra alle stragi di mafia del ’92. Un’aristocrazia del pensiero stretta fra i cattivi che ammazzano e i buoni che muoiono. Un bagaglio di esperienze da regalare alle generazioni future perché, come riflette la protagonista, “l’accadere delle vicende umane, di tante piccole vite, diventa universale ed esemplare soltanto quando queste esistenze riescono a mettersi in relazione fra loro, a raccontarsi e a dare un senso a ciò che è stato fatto. Soltanto così si può gabbare il tempo e trasformarlo in storia.”

Ecco i capitoli fin quì pubblicati

Dove acquistare il romanzo Elda, vite di magnifici perdenti

Riassunto del romanzo


Comments

3 comments on “#progettoelda”
  1. grazie dei complimenti, sono felice che tu sia arrivata fino alla fine e che Elda ti sia piaciuto, il tuo giudizio mi onora davvero, anche tu sei per me una persona speciale.

  2. Rosaria Ferrigno ha detto:

    Complimenti, ho finalmente letto il tuo romanzo ed è stato come riascoltare i racconti degli adulti della mia famiglia di quando ero bambina.Certo i miei non militavano in alcun partito anche se alcuni avevano idee politiche ugnali ai personaggi del romanzo, ma comunque ho ritrovato pezzi di vita simili a quelli che mio padre mi ha raccontato specialmente negli ultimi periodi della sua vita .Tutto ciò mi ha emozionato tantissimo! Un forte abbraccio! Rimani sempre per me una persona speciale.

  3. nome Elda
    sesso femminile
    origine germanica
    deriva da Hilda
    significato Battaglia
    diffusione bassa
    onomastico esistono più giorni di onomastico:
    4 febbraio
    18 agosto

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.